sabato 28 giugno 2014

Traduzioni dalla Tomba di Nefertari: QV66

La tomba della regina Nefertari, grande sposa di Ramses II e una delle regine più importanti dell'intera storia egizia, è da sempre considerata come la "Cappella Sistina" dell'antichità. Le bellissime immagini e i ricchi particolari che le impreziosiscono, fanno delle raffigurazioni della tomba QV66 (Queen Valley numero 66) il gioiello dell'arte funeraria dell'antico Egitto. Tuttavia, oltre al valore artistico, possiamo prendere in esame anche le varie scene e cercare di capirne il significato tramite la lettura dei geroglifici; di seguito sono riportate tre raffigurazioni tra le più famose.

Scena 1: Maat garantisce la protezione della regina



Scena 2: Nefertari gioca una partita che non può perdere


Scena 3: Nefertari reca onori a Thot


(clicca sull'immagine per ingrandirla)





Traduzioni di A.G.Napoli

lunedì 9 giugno 2014

Viaggio in Egitto 2015

Con questo post voglio condividere con chiunque segua il mio blog, che sto organizzando un nuovo viaggio in Egitto per Settembre 2015.
Con il mio amico e collega Sandro Biagi ho creato uno straordinario itinerario, il sogno di chiunque ami la storia egizia. Di seguito riporto il percorso che seguiremo.
Naturalmente questo viaggio è costruito secondo dei prerequisiti:
  1. Ottima tenuta fisica (ci saranno grandi camminate ed escursioni lunghissime e faticose)
  2. Buona conoscenza della società egizia 
  3. Un minimo di conoscenza della lingua inglese
  4. Curiosità per siti meno eclatanti ma di grande importanza archeologica 
  5. Serietà 


Giorno 0 - Giovedì 03 Settembre
Riunione all'aeroporto di Roma Fiumicino entro le 10.00, disbrigo delle formalità, imbarco dei bagagli da stiva e successiva partenza per il Cairo alle 12.45. Arrivo all'aeroporto internazionale del Cairo alle 17.00, cena in battello e pernottamento.
Giorno 1 - Venerdì 04 Settembre
Sveglia e colazione in hotel. Proseguimento per Alessandria. Arrivo e registrazione in hotel. Nel pomeriggio visita del forte di Qaitbay e sosta alla biblioteca di Alessandria. Cena, rientro in hotel e pernottamento.
Giorno 2 - Sabato 05 Settembre
Sveglia e colazione in hotel. Visita della Colonna di Pompeo e del Serapeum. Nel pomeriggio, visita dell'anfiteatro romano e della moschea di An-Nabi Daniel, tempo libero. Cena e pernottamento.
Giorno 3 - Domenica 06 Settembre
Sveglia e colazione in hotel. In mattinata visita delle catacombe di Kom Ash-Shuqqafa.  Nel pomeriggio visita delle Catacombe di Chatby. Rientro in hotel e pernottamento.
Giorno 4 - Lunedì 07 Settembre
Sveglia e colazione in hotel.  Proseguimento per il Cairo. Durante il percorso sosta a Wadi Natrun, visita dei monasteri Copti e dell'intera area. Arrivo al Cairo e pomeriggio libero. Pernottamento.
Giorno 5 - Martedì 08 Settembre
Sveglia e colazione in hotel. Visita alla piana di Giza, del Museo della barca solare, della Sfinge e della necropoli dell'Antico Regno. Ritorno in hotel, cena e pernottamento.
Giorno 6 - Mercoledì 09 Settembre
Sveglia e colazione in hotel. Secondo giorno di visita alla piana di Giza con l'interno delle piramidi di Cheope, Chefren e Micerino. Cena e pernottamento.
Giorno 7 - Giovedì 10 Settembre
Sveglia e colazione in hotel. Visita alla Necropoli di Saqqara, con il Museo di Imhotep, Serapeum e la necropoli del Nuovo Regno. Dopo pranzo visita del piccolo museo di Menfi e del tempietto di Sethi I. Ritorno in hotel. Pernottamento.
Giorno 8 - Venerdì 11 Settembre
Sveglia e colazione in hotel. Partenza per Avaris e Tanis. Durante il ritorno al Cairo, visita di Bubastis. Cena libera e pernottamento in albergo.
Giorno 9 - Sabato 12 Settembre
Sveglia e colazione in hotel. Visita del vecchio Museo egizio del Cairo e della sala delle mummie, pranzo al ristorante del Museo e nel pomeriggio continua la visita al Museo (facoltativo). Per cena, visita di Khan el Khalili e del famoso caffè Fishawi. Ritorno in hotel e pernottamento.
Giorno 10 - Domenica 13 Settembre
Sveglia e colazione in hotel. Visita delle piramidi di Lisht e Meidum di mattina. Di pomeriggio visita di Abusir e Dashur. Ritorno in hotel e recupero dei bagagli. Proseguimento alla stazione di Giza e treno Abela notturno per Aswan alle 20.00. Cena e pernottamento a bordo.
Giorno 11 - Lunedì 14 Settembre
Sveglia e colazione in treno. Arrivo in hotel e disbrigo delle formalità.Visita delle tombe dei Nobili e nel pomeriggio visita del Museo Nubiano. Ritorno in hotel, cena e pernottamento.
Giorno 12 - Martedì 15 Settembre
Sveglia e colazione in hotel.  Visita dell'isola di  Elefantina. Ritorno in hotel e nel pomeriggio partenza in autobus per Abu Simbel. Arrivo in hotel, cena e pernottamento. Possibilità di una prima visita ad Abu Simbel (a seconda dell'orario di arrivo) o in serata spettacolo suoni e luci (facoltativo).
Giorno 13 - Mercoledì 16 Settembre
All'alba visita dei Templi di Abu Simbel. Proseguimento in autobus e ritorno ad Aswan. Sistemazione in hotel.
Giorno 14 - Giovedì 17 Settembre
Sveglia e colazione. Visita al tempio di Philae e di quello di Kalabsha. Cena e pernottamento.
Giorno 15 - Venerdì 18 Settembre
Sveglia e colazione. Visita del tempio di Kom Ombo e di Gebel Silsila. Cena e pernottamento.
Giorno 16 - Sabato 19 Settembre
Sveglia e colazione. Visita dell'Isola di Sehel. Pranzo. Pomeriggio libero. Cena e pernottamento.
Giorno 17 - Domenica 20 Settembre
Sveglia presto e partenza per Luxor. Colazione e pranzo a sacco. Soste a Edfu, El Kab e Esna. Arrivo in serata a Luxor, cena e pernottamento.
Giorno 18 - Lunedì 21 Settembre
All'alba giro in mongolfiera (facoltativo). Colazione al sacco e primo giorno di visite delle Necropoli tebane: Valle delle Regine, Ramesseum, Malkata e Medinet Habu. Cena e pernottamento.
Giorno 19 - Martedì 22 Settembre
Sveglia e colazione in hotel. Proseguimento con il secondo giorno di visite delle Necropoli tebane: Valle dei Re, Valle Ovest (Tomba di Ay) e Deir el Medina (Tombe, villaggio et ecc..). Cena e pernottamento.
Giorno 20 - Mercoledì 23 Settembre
Sveglia e colazione in hotel. Proseguimento con il terzo giorno di visite dedicato a Tebe ovest: Deir el Bahari e una seconda visita alla Valle dei Re. Cena e pernottamento.
Giorno 21 - Giovedì 24 Settembre
Sveglia e colazione in hotel. Proseguimento con il quarto giorno di visite dedicato a Tebe ovest: Valle dei nobili, con le tombe di Ramose, Sennefer ecc..ecc.. Cena e pernottamento in un hotel della riva Est.
Giorno 22 - Venerdì 25 Settembre
Sveglia e colazione in hotel. Intera giornata dedicata alla visita del  Tempio di Karnak e di quello di Luxor. Cena e pernottamento.
Giorno 23 - Sabato 26 Settembre
Sveglia e colazione. Visita del Museo di Luxor e del Museo di Mummificazione. Pomeriggio libero. Cena e pernottamento.
Giorno 24 - Domenica 27 Settembre
Sveglia e colazione in hotel. Partenza per Abydos, pranzo al sacco e durante il tragitto sosta a Dendera. Arrivo e visita del tempio di Abydos, cena e pernottamento.
Giorno 25 - Lunedì 28 Settembre
Sveglia e colazione in hotel. Seconda visita al tempio di Abydos e proseguimento per la necropoli predinastica. Cena e pernottamento.
Giorno 26 - Martedì 29 Settembre
Sveglia e colazione, pranzo al sacco. Partenza per Minya e sosta ad Akhmin, dove ammireremo i resti del tempio di Min. Proseguimento per Minya, arrivo, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
Giorno 27 - Mercoledì 30 Settembre
Sveglia e colazione in hotel. Proseguimento per la prima visita di Tell el Amarna, l'antica capitale del faraone eretico. Pranzo al sacco, ritorno in hotel. Cena e pernottamento.
Giorno 28 - Giovedì 01 Ottobre
Sveglia e colazione in hotel. Proseguimento per la seconda visita di Tell el Amarna. Pranzo al sacco. Cena e pernottamento.
Giorno 29 - Venerdì 02 Ottobre
Sveglia e colazione in hotel. Partenza per il Cairo, ma prima visita della tomba di Petosiris e delle tombe di Beni Hassan. Deviazione e sosta fotografica a Lahun e Hawara. Arrivo al Cairo, sistemazione al hotel Cityview del Cairo, cena al ristorante Sequoia e pernottamento.
Giorno 30 - Sabato 03 Ottobre
Sveglia e colazione in hotel. Seconda visita del Museo Egizio del Cairo, inclusa la sala delle Mummie reali. Dopo pranzo, proseguimento per l'aeroporto internazionale del Cairo, disbrigo delle formalità, imbarco dei bagagli da stiva e partenza per Roma alle 17.00. Arrivo a Roma alle 20.30 e scioglimento del gruppo.


Per qualsiasi info potete contattarmi all'indirizzo e-mail: kemet@live.it
Successivamente vi fornirò il mio contatto skype o il mio numero di cellulare. Oppure potete contattarmi tramite Facebook, mi raccomando di inviarmi un messaggio perché non accetto amicizie indistintamente. 

giovedì 5 giugno 2014

Il Museo Egizio di Torino

Questo straordinario museo ospita una delle collezioni più rappresentative del mondo, da semplice raccolta divenne museo universitario e si arricchì con acquisizioni e scavi successivi fino a guadagnare un grande prestigio come museo archeologico. Nel 1824, il re sabaudo Carlo Felice acquistò per 400.000 lire una collezione di antichità egizie offertagli da Bernardino Drovetti, console di Francia in Egitto. I pezzi furono depositati nell'Accademia delle Scienze di Torino. Molti anni prima, nel 1759, un botanico di Padova, di nome Donati, si era recato in Egitto e aveva scavato tra le rovine di Karnak, trovando una statua si Sekhmet, che aveva spedito a Torino insieme a una di Iside, una di Ramses II e molti altri oggetti di minori dimensioni. Questo materiale, insieme alla collezione di Drovetti, costituì il nucleo fondamentale del museo.
L'Accademia delle Scienze ordinò la classificazione di tutto il materiale, che venne affidato all'Università di Torino. Fu creata una commissione di specialisti, di cui faceva parte J.F. Champollion, che ebbe l'opportunità di studiare numerose opere originali. Egli affermò in varie occasioni: " Secondo me, la rotta da Menfi e Tebe passa per Torino".
Poiché quasi tutto il materiale di cui disponeva il museo apparteneva al Nuovo Regno, l'amministratore del Museo del Cairo, offrì copie in gesso di steli dell'Antico e Medio Regno, oltre a una copia di una statua di Chefren, che andarono ad arricchire la raccolta del Museo. 
Alla fine del XIX° secolo, l'archeologo piemontese E.Schiaparelli, assunse l'incarico di direttore del Museo Egizio di Torino. Tra i ritrovamenti di Schiaparelli, spicca la tomba di Nefertari nella Valle delle Regine, restaurata poi nel 1986 sempre da un team italiano capeggiato da Paolo e Laura Mora. Inoltre, bisogna ricordare che a Deir el-Medina, fu scoperta una tomba intatta, di un uomo di nome Kha, il cui corredo funebre arricchisce parte del museo. Nel 1930, Giulio Farina ritrovò a Gebelein un lenzuolo funebre dipinto con scene funebri e di navigazione, risalente all'anno 3000. Attualmente, il Museo Egizio di Torino è sicuramente, dopo quella del Cairo, la migliore collezione egizia al mondo.